Involtini di verza ripieni di baccalà, per disfagia

Involtini di verza ripieni di baccalà, per disfagia. Vaporiera

  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 8 fogliedi verza
  • 200 gdi baccalà già bagnato
  • 50 gdi patate lesse
  • 1 spicchiod’aglio
  • 1 fogliadi alloro
  • 1cipollotto
  • 10pomodorini appesi
  • 20 gdi olio e.v.o.
  • 1 mazzettodi timo
  • brodo vegetale
  • peperoncino
  • sale

Preparazione, involtini di verza ripieni di baccalà

  1. Sbollentate le foglie di verza in abbondante acqua salata per due minuti, passatele in acqua e ghiaccio, togliete la costa centrale e lasciatele asciugare su un canovaccio.

    Tritate finemente la parte centrale delle foglie e tenetela da parte.

    Tagliate il baccalà a dadini e fatelo saltare in padella con metà dell’olio, la foglia di alloro e lo spicchio di aglio intero.

    Unite le patate e fate cuocere con un mestolo di brodo per dieci minuti circa.

    Trasferite il composto ottenuto in una ciotola e amalgamate bene.

    Incorporate il trito di verza, regolate di sale e farcite le foglie con il ricavato.

    Disponete gli involtini ottenuti in una teglia con l’olio restante, il sale e il peperoncino.

    fate cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 10 minuti.

    Affettate sottilmente un cipollotto e saltatelo con poco olio.

    Aggiungete i pomodorini tagliati a cubetti e fate cuocere per tre minuti circa con un po’ di timo, poi salate.

    Sfornate gli involtini e serviteli con la salsa di pomodorini.

/ 5
Grazie per aver votato!