Piccoli, ma preziosi oggetti per andare oltre la tetraparesi spastica distonica

Ciao a tutti, oggi voglio parlarvi della piccola autonomia che mi sono costruita negli anni con semplici ausili che migliorano la mia quotidianità e mi fanno in parte superare le difficoltà che mi crea la tetraparesi spastica distonica.

Per me il computer è uno strumento molto importante non solo perché mi piace navigare in internet, ma soprattutto perchè mi permette di scrivere da sola. Il problema, nel mio caso, è trovare un mouse diverso da quelli comuni, troppo piccoli e scomodi per la mia presa . Ho provato diversi tipi di Tackball fino a scegliere questo modello che, secondo me, è in assoluto il migliore:

Trackball con tasti laterali e pallina centrale; mi permette di non muovere il braccio, ma solo la mano, ha i tasti separati dal cursore cosi si può fare un movimento alla volta.

Per telefonare o rispondere dal telefono di casa, ho scelto un apparecchio telefonico con tasti grandi che mi permette di telefonare e/o rispondere senza dover alzare la cornetta, ma solo premendo il tasto del vivavoce.

Gigaset DL380 Telefono Fisso, Ampio Display, Grandi Tasti Ergonomici, Visualizzazione Chiamata Tramite LED, Nero 

Mangiare da soli è importante, perciò ho trovato piatti e posate adeguati:

Aidapt VM903 Piatto con bordo rialzato, in plastica e con ventosa.

Set di posate ergonomico ideali per chi ha una presa debole e un movimento ridotto delle mani

Oppure si può anche usare una posata normale e inserire un


Patterson Medical – Tubo di schiuma Plastozote
 
per una presa migliore delle posate

In bagno ho fatto montare un Maniglione di Sicurezza  a cui posso aggrapparmi per alzarmi da sola

Spero che la mia esperienza e i miei consigli possano essere di aiuto a coloro che si trovano ad affrontare quotidianamente le mie stesse difficoltà.