“Io condivido” rete informativa per la disabilità. Samanta Crespi condivide. Pane, bambini e faccende domestiche: la palestra in casa per mantenersi in forma

Notizie annunci di persone con disabilità, cooperative, associazioni, enti, aziende

Lo sport è importante, come lo è il movimento, per tutti, ma soprattutto per coloro che hanno una disabilità motoria: muoversi potrà essere difficoltoso per chi magari deambula con ausili, o ha scarso equilibrio, ma è davvero fondamentale per non perdere tono muscolare, capacità, forza e agilità.

Ho provato su me stessa quanto siano stati deleteri i due mesi di lockdown della scorsa primavera, e ora con le palestre chiuse e il regime di lockdown da zona rossa (io abito in Lombardia) che è stato inaugurato il 6 novembre, l’idea non potersi più muovere per chissà quanto tempo mi preoccupa un po’. Certo, è vero, le passeggiate in prossimità dell’abitazione sono consentite, ma suona più come un “non superare i 200 metri”, che riecheggia da marzo-aprile.

Quindi come fare? 

Ci sono esercizi da svolgere in casa per rimanere tonici e in forma, e sì, molti li possiamo fare anche noi che abbiamo delle difficoltà motorie, anzi soprattutto chi ha difficoltà di movimento scoprirà quanto può essere utile anche solo svolgere le pulizie di casa per bruciare calorie e tenersi in forma.

Partiamo con il lavaggio dei pavimenti, grazie al quale, in appena un’ora di pulizia si possono consumare fino a 145 calorie. Inoltre, andare su e giù con straccio e mazzola è un’azione che interessa anche l’attività del tipo cardio-fitness e mette in moto i muscoli delle gambe e delle braccia.

Stessa cosa vale per il rifacimento dei letti: se si procede a cambiarli o se si aggiustano almeno 4 lettini, si bruciano anche 65 calorie. Per non parlare poi dell’aspirapolvere: basta passarlo per mezz’oretta per smaltire 90 calorie. Spolverare: Non a tutti piace togliere la polvere, ma anche questa è un’attività da non sottovalutare, in quanto spolverare per 15 minuti significa perdere fino a 25 calorie.

Stirare, se è vero che per la maggior parte delle donne è il compito peggiore, quello davvero insopportabile, potrebbe diventare più gradito pensando che fa perdere davvero molte calorie. La noia potrà essere alleviata all’idea che in un’ora si bruciano fino a 150 calorie. Per non parlare della pulizia del bagno: un’attività grazie alla quale si bruciano ben 250 calorie e che risulta anche super efficace sui muscoli delle gambe. Vi permetterà facilmente di rassodare anche i glutei.

Lavare i piatti equivale a 560 calorie bruciate in una sola settimana. Se amate le attività all’aria aperta, con il giardinaggio, basta mezz’ora per perdere fino a 213 calorie. È logico che alcune di queste attività sono più difficoltose per chi, come chi scrive, è affetto da una paralisi celebrale infantile e difficoltà di equilibrio, ma è anche vero che chi deambula con un ausilio, brucia più calorie in quanto l’organismo deve compensare la fatica e il continuo adattamento del corpo alla posizione e al movimento, pensate ad esempio a quando lavate i pavimenti o aspirate, magari con una mano sola, appoggiandovi ai mobili.

Se ancora non siete convinti/e, pensate ad esempio che chi ha bambini consuma calorie anche solo nelle normali attività di accudimento. Da mamma di una bimba di 4 anni, vi posso assicurare che anche solo vestire o lavare mia figlia è un valido esercizio di “baby palestra”.

Iniziamo dal principio: l’allattamento al seno vale, di per sé, come una cura dimagrante. Pensate che per produrre 750 g di latte materno l’organismo della mamma brucia circa 560 calorie.

Portare un bambino in braccio: 90 calorie circa bruciate ogni mezz’ora.

Lavare o vestire un bambino: 105 calorie consumate ogni mezz’ora.

Giocare col proprio bambini: 20 minuti di gioco moderato (quello attivo fa bruciare molto di più) sono 120 calorie in meno.

Se anche questo non vi dovesse bastare, o non avete figli, sappiate che anche cucinare fa stare in forma e tonifica, ovviamente. Ricordate quando, in primavera, eravamo tutti chiusi in casa a sfornare ogni genere di prodotto di pasticceria/panetteria? Beh sappiate che impastare il pane, o cucinare in generale, tonifica i muscoli delle braccia, oltre ad allenare la motricità fine delle mani e delle dita e fa bruciare dalle 170 alle 350 calorie in un’ora.

Dato che ci aspetta un lungo autunno- inverno, perché non impratichirsi con l’impasto per il panettone, o coi biscotti natalizi di pan di zenzero, che sono davvero buoni. Se poi, dopo averli faticosamente cucinati non resistete alla giustissima tentazione di assaggiarli, potete sempre rimandare la dieta a gennaio 2021, nessuno vi dirà nulla e la bilancia sarà indulgente.

Questo 2020 è già stato abbastanza amaro, un po’ di glassa in più non guasterà di certo, buone faccende domestiche a tutti.

Samanta Crespi

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.