Archivio mensile Novembre 2019

DiDisabilmente.it

Guarda oltre….

Guarda oltre la tetraparesi spastica e/o distonica… ci sono persone che nonostante i propri limiti motori vogliono realizzarsi nel mondo del lavoro, vogliono avere dei rapporti interpersonali ed una vita sociale: non è difficile vederle, devi solo guardare chi cammina “comodamente” seduto in carrozzina e osservare i loro normali comportamenti dettati dall’intelligenza, non compromessa dall’handicap! Alcuni invece, non vanno oltre l’aspetto esteriore, pensano che esse abbiano una disabilità cognitiva e si rapportano con loro in maniera sbagliata, anche facendo delle “gaffe”. Così facendo si precludono l’opportunità di stabilire dei normali rapporti interpersonali con chi, non avendo problemi di tipo cognitivo, è capace di raccontarsi e far conoscere il proprio punto di vista su ogni aspetto della vita, come chiunque altro.

Leggi tutto
DiDisabilmente.it

Disartria e tecnologia




Sei affetto da disartria? Vuoi, comunque, avere delle relazioni dirette con le persone. Da ora è possibile.

Leggi tutto
DiDisabilmente.it

Un libro: una buona pausa

Disabilmente.it dedica uno spazio agli scrittori. Se vuoi far conoscere il tuo libro contattaci!


È una raccolta di versi celati nei meandri dell’anima, musa ispiratrice di tanti momenti di vita. Gioie, dolori, speranze, orizzonti non sempre raggiungibili, ma anche amicizie, amori, luoghi che hanno risvegliato incondizionatamente la sua anima.

Biografia dalle autrice Grazia Sposito

L’urlo dell’anima https://amzn.to/33nxNbU

Grazia Sposito classe ’87. Nata ad agosto in un paesino della provincia di Caserta. Vive di sogni e poesia. Dopo essersi diplomata in Tecnico della gestione aziendale, coltiva la sua grande passione per la scrittura. Il mondo della scrittura è una passione che nutre fin da bambina, aiutandola a superare i passi più importanti della sua adolescenza. Sormontando così pregiudizi e ogni forma di bullismo. Per lei le barriere risiedono soltanto nei cuori, e niente è impossibile per chi è illuminato dalla Grazia Divina, dall’amore della vita. Ama il rosso, il colore dell’amore e il profumo dei libri. Affetta da tetraparesi spastica a seguito di un parto complicato. Non si è mai considerata una tipa capricciosa, ma ha confermato più volte che forse l’unico capriccio l’ha fatto il giorno in cui è venuta al mondo, quando quei camici verdi dai guanti sterili che a volte ama e a volte odia, non sapendo più che fare, dovettero tentare con le maniere forti a farla uscire. A denti stretti iniziò ad essere protagonista di questa vita, ma una parte del suo cervello è rimasta danneggiata, una lesione che fortunatamente riguarda solo la zona dalla quale partano gli impulsi che controllano l’attività motoria, le facoltà intellettive sono rimaste intatte. Paradossalmente per lei gli ostacoli non sono mai esistiti, li ha sempre scambiati in margherite bianche; così come nel corso del tempo ha trasformato i suoi limiti in un trampolino di lancio, per raggiungere la felicità, la sua normalità. Sogna un mondo libero, dove la paura sia avvolta dal sentimento amore e la parola guerra sia sinonimo di pace. Un mondo di uguaglianze e pari opportunità, dove la scrittura sia un’eccezione a tutto, dove ognuno può sentirsi libero d’urlare con il suo colore preferito su di un foglio bianco. Nel dicembre del 2016 pubblica “L’urlo dell’anima” la sua prima raccolta di poesia con Guida Editori. Una raccolta di versi celati nei meandri dell’anima, musa ispiratrice di tanti momenti di vita. Gioie, dolori, speranze, orizzonti non sempre raggiungibili, ma anche amicizie, amori, luoghi che hanno risvegliato incondizionatamente la sua anima. Poesie come specchio dell’anima, come cura di una malattia priva di nome.

Una scoperta da fare. “Con le tasche piene di felicità” insegna l’utilità dell’Amore, il delirio gioioso delle commistioni e delle composizioni della gioia di vivere, la scoperta della felicità.

Con le tasche piene di felicità. https://amzn.to/2NdxPMR

Questa raccolta di poesie (il cui titolo è un evidente omaggio a “I diari della motocicletta” di Ernesto Che Guevara) è una sorta di diario in versi, un viaggio negli ultimi vent’anni di vita dell’autore, che in poche parole descrive emozioni e frammenti di realtà quotidiana.

I versi della carrozzella https://amzn.to/36lY9x3

Questo libro è la storia di una vita fuori dagli schemi. Anzi, di una vita “sulle ruote”. Non quelle di un’auto, o di una bicicletta da corsa.
Una carrozzella a motore, per la precisione. Una carrozzella
a motore, per la precisione.

Mp3 sulle ruote me la ridohttps://amzn.to/2XtK9eV